formule pagamento mmo

Le formule di pagamento negli mmo

Oggi esamineremo un argomento molto controverso nel panorama videoludico online. I sistemi di pagamento che le compagnie di distribuzione propongono agli utenti, quali sono benefici e svantaggi degli uni e degli altri e come la pensano i gamer che devono conviverci? Scopriamolo insieme nel seguente articolo che cercherà di essere il più obiettivo possibile per coprire tutti i punti di vista.

In origine esisteva una sola tipologia di pagamento ovvero l’abbonamento mensile. Tale metodo, tutt’ora usato in titoli come World of Warcraft o The Elder Scroll Online, prevede che l’utente versi una quota mensile (esistono anche forme semestrali o annuali) per poter accedere al gioco e a tutti i suoi contenuti senza restrizioni di sorta. Un metodo che ultimamente però con l’avvento del Free to Play e la relativa espansione della fascia di pubblico che popola i giochi online, sta piano piano scomparendo.

Alcuni player sostengono però che rimanga ancora uno dei metodi migliori proprio perchè non fornisce disparità fra giocatori paganti e non, e permette a tutti di avere accesso ai contenuti soltanto giocando.

Il Free to Play, con la sua evoluzione in Freemium è il sistema di finanziamento che la maggior parte dei titoli attuali adotta da qualche anno a questa parte. Dando la possibilità di giocare gratuitamente con delle restrizioni, le compagnia si assicurano un afflusso costante di utenti che, se lo desiderano, possono comprare oggetti allo shop per moneta reale ed eliminare così le restrizioni imposte dal f2p.  Naturalmente questo sistema, se non controllato a dovere, potrebbe divenire un’ arma a doppio taglio. Se infatti lo shop del gioco fornisce vantaggi consistenti ai player paganti si sfocia in quello che in gergo si definisce un P2W (pay to win) ovvero solo chi paga progredisce nel gioco.

L’ultimo sistema adottato più di rado e spesso associato ad un sistema f2p con shop, è il Buy to Play (B2P) che consiste nel comprare il gioco per una somma fissa, la media è sui 50 euro, al quale si potrà accedere per sempre gratuitamente senza costi aggiuntivi. Tale formula sembra essere una delle più efficaci al momento, lo dimostra il successo di titoli come Guild Wars e Guild Wars 2 che hanno fatto di questo sistema il loro cavallo di battaglia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *